Commando

                      

titolo originale: Commando

anno: 1985

nazione: USA

regia: Mark L. Lester

sceneggiatura: Steven E. de Souza

interpreti: Arnold Schwarzenegger

Il colonnello John Matrix, interpretato da un nerboruto Arnold Schwarzenegger, si trova in una spinosa situazione: l’aspirante dittatore sudamericano Arius (Dan Hedaya) ha rapito sua figlia e se non otterrà l’aiuto che vuole per salire al potere “gliela rispedirà in un pacchetto a pessi” (parla così perché è sudamericano).

Il colonnello, per avere indietro la sua progenie, dovrà nell’ordine:
uccidere parecchi mercenari che si ritrova in casa, spezzare il collo di un cattivo sul sedile di un aereo lasciando detto di “non svegliarlo” perché “è stanco morto”, rapire una donna che lo prende subito in simpatia e lo segue incondizionatamente in tutto, buttare giù uno scagnozzo da un burrone per poi ironizzare “l’ho lasciato andare”, impalare un ex berretto verde con una sedia, tramortire l’amico indiano di Renegade e stiparlo in uno stanzino, entrare in un negozio d’armi con un bulldozer, rubare un idrovolante facendolo partire con un cazzotto forte sul cruscotto, e volare fino all’isola su cui è tenuta prigioniera sua figlia.

Qui, dopo aver debellato l’esercito ed il dittatore con armi di vario genere tra cui oggetti presi da un deposito per attrezzi da giardino, si consuma il duello finale, quello con l’ex commilitone di Matrix: Bennet, i cui tratti distintivi sono dei bei baffi, uno spiccato sadismo e un giaco di maglia che, indossato, gli esalta il lignaggio da capo degli sgherri.
Bennet avrebbe anche vinto, ma non spara al colonnello per poterlo finire a mani nude: pessima scelta, finirà impalato come molti altri cattivi prima di lui.

La critica non perdona Mark L. Lester, già regista del sobrio “Classe 1999”, di prendere troppo seriamente la sceneggiatura di Steven E. de Souza.
Io invece sarò sempre grato a chi, alla domanda “come saprò se ti scoprono?”, farà rispondere al proprio protagonista “perché vedrai saltare in aria la terra”.


Cosa mi ha insegnato questo film

· mai rapire la figlia di Arnold Schwarzenegger
· diventare dittatore è una bella responsabilità
· se hai sotto tiro il buono, spara



Altri spezzoni video da youtube
· Right? Wrong! (in inglese)






lascia un commento