La disoccupazione non la tocca

                      



Oggi è il primo maggio e ben sappiamo che siete tutti impegnati in azioni di attivismo proletario (quali ad esempio ubriacarsi al concerto di Caparezza). Anche se privi del nostro pubblico sentiamo il peso della responsabilità e non ci esimiamo dal postare in questa data simbolica una amara riflessione sul tema della disoccupazione, che tocca alcuni ma altri no. In genere perchè si stavano già toccando da soli.






lascia un commento